Dati e trend di mercato

Le indagini mercato condotte negli ultimi anni indicano il settore della visione artificiale tra quelli più in salute dell’automazione industriale. La ragione principale è la crescente attenzione al controllo della qualità e dell’efficienza, due aspetti che un buon sistema di visione artificiale è in grado di migliorare e che conducono all’incremento della produttività e della competitività.
Da oltre un decennio, EMVA (European Machine Vision Association) e la divisione sistemi di visione artificiale della VDMA, l’associazione dei costruttori di macchinari tedeschi, hanno raccolto i dati statistici aggregati. Queste analisi evidenziano, ad esempio, che in soli dieci anni a cavallo del 2000 il giro di affari è quasi quadruplicato raggiungendo i 950 milioni di euro nel 2004.
La dinamica del settore è strettamente correlata allo sviluppo tecnologico e al ruolo chiave degli integratori. Il quadro favorevole è confermato anche dai commenti dei protagonisti italiani del settore. Per quanto riguarda i mercati di sbocco, l’automotive precede l’industria vetraria, l’industria dello stampaggio, il comparto elettrico/elettronico, l’industria della plastica e della gomma. Le attuali richieste di mercato e lo sforzo dei costruttori si concentrano su alcune linee guida: standardizzazione delle interfacce per telecamere, impiego diffuso della tecnologia CMOS e delle smart camera, prestazioni più elevate, metodi di programmazione e configurazione intuitivi.
(Armando Martin)

In Italia

La situazione del mercato italiano è stata delineata in un rapporto dell’EMVA che ha mappato il mercato della visione artificiale in Italia, offrendo insight sullo stato del settore, i clienti e le principali applicazioni, nonché le tendenze tecniche e commerciali. Inoltre, viene descritto tutto ciò che compone l’universo della visione artificiale, tra cui cluster, centri di ricerca e associazioni, fiere e riviste speciali. Tutto ciò viene poi integrato da trend di mercato e di crescita e una stima del volume di mercato, con informazioni utili sullo stato dell’economia italiana e sulle possibilità di investimento nel nostro Paese.
“L’Italia è uno dei principali costruttori di macchine al mondo e offre un interessante mix di imprese piccole e medie nel suo settore. La maggior parte delle applicazioni di visione artificiale in Italia sono realizzate in ambito industriale. Questo spiega l’elevato numero di fornitori di soluzioni e integratori di sistemi in Itali “, afferma Andreas Breyer, direttore delle ricerche di mercato di EMVA. “Sono anche numerosi gli istituti accademici dedicati alle discipline di visione artificiale. Nel complesso, abbiamo identificato più di 200 player nel mercato italiano”.

Nel mondo

La situazione e le prospettive a livello globale, sulla base di quanto emerge da un rapporto stilato dalla società di ricerche di mercato MarketsandMarkets, indicano che tra il 2016 e il 2022 il mercato della visione artificiale crescerà in media dell’8,15% annuo per arrivare a toccare i 14,43 miliardi di dollari nel 2022.

mercato mondiale vision

Il mercato mondiale del Machine Vision (Fonte MarketsandMarkets)

La crescita di questo mercato è guidata dalla crescente necessità di controllo di qualità e di automazione nei settori verticali, dall’aumento della domanda di sistemi robotici vision-guided nell’automotive, nel farmaceutico, nell’alimentare e packaging e nei vari settori industriali, e dalla domanda crescente di sistemi di visione per applicazioni specifiche.
Per la componente hardware, il segmento fotocamera copre la fetta maggiore del mercato della visione; in futuro, il segmento fotocamera è suscettibile di subire ulteriori progressi con l’introduzione del concetto di visione artificiale 3D.
Per quanto riguarda le applicazioni, il mercato di quelle per l’identificazione è destinato a crescere al tasso massimo nei prossimi sei anni: sistemi di visione artificiale sono ampiamente utilizzati per identificare etichette, codici a barre e testi per aiutare l’intera gestione automatica del packaging; come pure in ambito sanitario e dei beni di consumo per combattere la contraffazione. Sistemi di visione automatica sono utilizzati anche per motivi di sicurezza, come videosorveglianza, monitoraggio del traffico, riconoscimento numero di targa, identificazione corsia e altri sistemi di trasporto intelligente.
In termini di segmento di prodotto, i sistemi basati su PC occupano la parte più ampia del mercato.
L’aumento dei lavoratori in Cina e nei Paesi in via di sviluppo, il crescente numero di normative nel settore manifatturiero e la crescente domanda di sistemi di visione artificiale per applicazioni specifiche contribuiscono a definire una elevata richiesta di sistemi di visione artificiale in tutto il mondo. L’area APAC (Asia-Pacifico) mantiene la più grande quota del mercato della visione artificiale.
Le principali sfide per le aziende sono la complessità nell’integrazione di sistemi di visione artificiale e la mancanza di consapevolezza degli utenti circa la rapida evoluzione di queste tecnologie.

Con il patrocinio di

Anipla
Patrocinio Anipla
Patrocinio Cnosfap
IMVG
AIDAM
Facoltà Di Ingegneria Di Pavia